Cover articolo Lago Welsperg

booked.net

Il Lago Welsperg si trova a Tonadico (TN), a 5 km da Fiera di Primiero ed è un laghetto di montagna ideale per una passeggiata tranquilla in mezzo alla natura.

Proseguendo la lettura di questo articolo scoprirai la sua storia, il percorso intorno al lago, cosa fare nelle vicinanze e dove mangiare.

COME ARRIVARE

Qui sotto trovi il collegamento con Google Maps, cosicché quando vorrai andare al Lago Welsperg basta che clicchi sopra al riquadro sottostante e il tragitto si aprirà automaticamente all’interno dell’app nel tuo smartphone.

Una volta arrivati, vicino al Bar le Guane del Laghetto vi è parcheggio gratuito e sarai pronto per fare il semplice giro intorno al lago.

IL PERCORSO INTORNO AL LAGO WESPERG

Lago Welsperg visto dall'alto

La passeggiata intorno al lago è adatta a tutti ed è inserita all’interno dell’Itinerario Tonadico-Cimerio. 

Dopo aver parcheggiato la tua macchina/moto, recati tra il Lago Weslperg e il Bar. Questo sarà il punto di partenza per questa semplice passeggiata di 15 minuti intorno al lago.

Prosegui seguendo la riva occidentale del lago, per capirci quella più vicina alla strada asfaltata, e raggiungerai la piccola diga, all’estremità meridionale del lago. Da qui prosegui l’itinerario percorrendo la riva opposta.

Percorso intorno al Lago Welsperg

Una volta terminato il giro del lago, dal punto di partenza davanti al Bar Le Guane,  potrai proseguire verso Villa Welsperg lungo il sentiero Tonadico-Cimerio, oppure scegliere il sentiero Muse Fedaie che costeggia i grandi prati.

Inoltre al Lago Welspergr, si può pescare in quanto è una zona di pesca di tipo W ed è anche un lago balneabile, ovviamente sempre nel rispetto delle regole e delle zone dedicate a tali attività. (vedi la foto qui sotto per capire quali sono le aree).

zone del Lago Welsperg

Mi raccomando stai attendo alle Guane, fantastiche creature mitologiche dai lunghi capelli biondi, che secondo una leggenda popolare vivono nelle vicinanze del lago ed ammagliano i viaggiatori con il loro fascino. ?

LA STORIA DEL LAGO WELSPERG 

Il Lago Welsperg ha solamente 88anni!!! Eh si hai letto bene! È stato creato nel 1932 dagli ultimi discendenti della famiglia Welsperg per disporre di una vasca, accanto alla loro tenuta di caccia omonima. dove poter allevare il pesce.

Ma già da prima esisteva una piccola zona umida. Nei secoli precedenti, nel fondovalle della Val Canali, l’acqua che scendeva dai monti formava piccole pozze e ampie torbiere alpine. Basti pensare che già nel 1565, Giacomo Castelrotto (vicario dei Conti Welsperg) all’interno di un inventario, detto urbario, indicò tutti i beni dei suoi signori in Val Canali e tra le varie proprietà si legge che vi è uno specchio d’acqua nei prati intorno al Castel di Pietra.

Insomma, da secoli questo lago si è evoluto fino ad arrivare come lo vediamo oggi.

IL RESTAURO

Questo specchio lacustre non è solo una “splendida cartolina” è anche un lago vivo, dove convivino piante, animali e l’uomo. Ma non sempre fu così!

Nel 2004 le condizioni ambientali del Lago Welsperg erano davvero preoccupanti, a causa di forte squilibrio dell’ecosistema lacustre. Quasi tutte le specie di pesci erano scomparse, tranne i cavedani, ovvero degli animali veraci ed onnivori che mangiano tutto ciò che si trovano davanti. In questo modo le acque non venivano più depurate ed erano di pessima qualità.

Grazie al Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino venne effettuato un intervento mirato per il restauro naturalistico, con lo scopo di ricreare il suo ecosistema.

Per questo restauro del Lago Welsperg sono state utilizzate le piante del Vivaio del Servizio Conservatore della natura e valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento, in quanto in questo vivaio vengono raccolte, riprodotte e coltivare solo specie provenienti dal territorio della provincia. Ciò per evitare la diffusione di ecotipi diversi, provenienti da altre zone, che avrebbero potuto creare degli effetti imprevedibili e non sempre positivi per la biodiversità.

Questo lungo restauro terminò tra il 2009 e il 2010 e fece diventare il Lago Welsperg “a norma di legge” sia rinaturalizzandolo con il proprio equilibrio ecologico e naturale, sia rendendolo più bello e sano.

SPECIE RARE NEL LAGO WELSPERG

Grazie al restauro è stato ricreato un habitat perfetto per il gambero di fiume, diventato raro a causa dell’inquinazione delle acque. Per questo, la popolazione di gamberi bianchi autoctoni che qui risiede è forse una delle più floride, grandi e stabili di tutto il Trentino e del settore centro-orientale delle Alpi.

Attraversi queso intervento ambientale,  il gambero, come molti altri animali, ha potuto trovare habitat idonei alla loro esistenza. Così, oggi in queste acque si riproducono con successo rospi e rane di montagna, salamandre e tritoni.

Nell’acqua nuotano trote e sanuinerole e la vegetazione acquatica offre ai piccoli delicati anfibi tanti micro-habitat dove potersi rifugiare.

DOVE MANGIARE

Il Bar le Guane del Laghetto si presenta come piccolo chalet affacciato sul Lago Welsperg ed è perfetto per rifocillarsi dopo una passeggiata, mentre si gode del panorama. Qui potrai gustare ottimi piatti montani tipici e strepitosi dolci fatti in casa.

Bar Le Guane

COSA FARE NELLE VICINANZE

COVER ARTICOLO Fiera di Primiero

Dopo o prima aver passato un momento di relax al Lago Welsperg a soli 5km di distanza vi è Fiera di Primiero, uno dei borghi di montagna da visitare assolutamente, che nel corso degli anni è diventato anche una delle mete turistiche più gettonate e celebri del Trentino.

LEGGI L’ARTICOLO PER SCOPRIRE 5 COSE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE A FIERA DI PRIMIERO

Se vuoi rimanere a contatto con la natura puoi vedere  il Castel di Pietra a Tonadico (TN), costruito sopra uno sperone di rocca in mezzo al bosco. 

Cover Castel di Pietra

LEGGI L’ARTICOLO “IL CASTEL DI PIETRA: COME ARRIVARE, COME VISITARLO, LA SUA LEGGENDA”

 

 

 

 

 

 

***

Ciao sono Giovanna, ti ringrazio di cuore per aver letto il mio articolo. Se vuoi scoprire di più su chi sono, clicca qui

Vuoi rimanere aggiornato sui luoghi da visitare in Triveneto?  Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle mie guide per scoprire i luoghi, le tradizioni ed i sapori autentici del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige.

ALLA PROSSIMA SCOPERTA DEI LAGHI DEL TRENTINO ALTO ADIGE

Logo Cherry in Trip

STAY TUNED !!

contattami

Hai qualche domanda da farmi? Vuoi qualche informazione su un determinato posto?  Hai bisogno di approfondimenti?

Vuoi collaborare?

Scrivimi un’email direttamente a info@cherryintrip.com e ti risponderò entro 24h.

Newsletter

CANALI SOCIAL
NEWSLETTER MENSILE
CONTATTI

Hai qualche domanda da farmi? Vuoi qualche informazione su un determinato posto?  Hai bisogno di approfondimenti?

Vuoi collaborare?

Scrivimi un’email direttamente a info@cherryintrip.com e ti risponderò entro 24h.