Cover nuovo articolo: Percorso Excalibur. la spada nella roccia in Veneto

Oggi ti porto alla scoperta di un percorso naturalistico dove anche gli adulti possono tornare bambini per pochi secondi! Sto parlando della Spada nella Roccia veneta! Eh si hai letto bene, qui in Veneto c’è il Percorso Excalibur un sentiero didattico-naturalistico che invita a liberare la fantasia.

Pronto/a? Iniziamo..

Come arrivare al Percorso Excalibur?

La spada nella roccia si trova nascosta nel bosco a Tonezza del Cimone, in provincia di Vicenza. Per arrivarci prima di tutto dovrai superate Tonezza del Cimone e proseguire per la strada statale che conduce a Folgaria.

Dopo aver superato la caserma aeronautica dovrai prendere la strada sulla sinistra che scende in Contrà Valle (basta seguire le indicazione per la pista sci di fondo o Percorso Excalibus) e troverai un grande parcheggio, il punto di partenza del percorso Excalibur!

Qui di seguito ti lascio il collegamento con Google Maps cosicché, cliccando sopra al riquadro sottostante, il tragitto si aprirà automaticamente all’interno dell’App nel tuo smartphone e verrai guidato in automatico verso la destinazione.

Info utili percorso Excalibur

Una volta parcheggiata la macchina/moto dietro alla piccola Baita Pontara, vicino al parcheggio, c’è l’inizio del sentiero che si biforca, ma potrai percorrerlo in entrambe le direzioni.  Quello “più corretto” è quello che si prende verso sinistra rispetto al punto di partenza (proprio dietro alla piccola baita), quindi in senso orario.

Invece noi abbiamo preso il sentiero di Excalibur percorrendo il percorso in senso antiorario (partendo da destra) ed è anche il sentiero che ti svela per primo la famosa spada della roccia.

  • Difficoltà: facile
  • Lunghezza: 3 km
  • Dislivello: 130 m
  • Durata: 2h ca. 
  • NO ACCESSIBILE CON PASSEGGINI E CARROZZINE
  • Abbigliamento: Comodo e scarpe da trekking
  • Adatto a famiglie con bambini

Durante il percorso si incontrano 10 pannelli didattici che spiegano le caratteristiche del luogo. 

Cosa vedere durante il Percorso Excalibur

Il Percorso Excalibur è il sentiero più famoso di Tonezza del Cimone ed è una bellissima passeggiata ad anello da fare in tutte le stagioni e per tutte le età. Come ti ho spiegato prima, essendo ad anello, il sentiero può essere percorso in entrambe le direzioni. Qui di seguito troverai cosa vedere durante il Percorso Excalibur in sento antiorario. 

Il bosco di Faggi

Appena iniziato il sentiero Excalibur entrerai in un bosco fitto di faggi che ti accoglierà sotto il suo tetto fatto di un intreccio armonioso di rami, tra i suoi profumi e suoni che vi stimoleranno i sensi. 

Come iniziare benissimo un percorso naturalistico!! 

La Trincea

Durante la tua passeggiata nel Percorso Excalibur non mancano le testimonianze della Grande Guerra

Ad un certo punto quando ti troverai delle panchine sul lato del sentiero, fuoriesci dal percorso e supera questa piccola area di sosta. Arriverai in prossimità di una Trincea che risale all’epoca della Grande Guerra.

Questa trincea è stata costruita dai soldati che, per cercare di proteggersi dal nemico, cominciarono a scavare nel terreno una buca gettando la terra davanti di loro e stabilizzandola poi con legno o altro materiale in loro possesso.

Oggi è ancora intatta ed è simbolo di tanti sacrifici e sogni infranti di giovane uomini.

Spada nella Roccia in Veneto

Ebbene si, se anche tu eri fan della “spada nella roccia di Re Artù“, finalmente in questo percorso potrai toccarla con mano e, perché no, cercare di estrarla sperando così di diventare, come leggenda vuole, re o regina di Inghilterra!

Per rendere ancora più magica l’atmosfera tra leggenda e realtà la spada è stata conficcata su una roccia vera all’interno del bosco, immerso nel silenzio della natura!

Impossibile non vederla grazie alla statua di legno che rappresenta Re Artù sul suo cavallo

Spada nella roccia in Veneto: Percorso Excalibur

Il Fortino e le Cave

Proseguendo lungo il sentiero Excalibur si può raggiungere anche il Fortino costruito sulla roccia dall’esercito Austo-ungarico che invase l’altopiano di Tonezza il 15 maggio 1916 in seguito alla grande offensiva battezzata Spedizione punitiva “Strafexpedition”.

Se osservi bene all’interno del fortino è stata impressa sulla roccia la data in cui venne costruito.

Fortino Percorso Excalibur

Dal fortino è possibile proseguire il sentiero, che si snoda a sinistra attraverso un bosco di faggi e abeti, e ti accompagnerà alle vecchie cave, ormai quasi completamente interrate: tutto questo sta a testimoniare come, un tempo, tale luogo rappresentasse un ricco centro di lavoro.

Le Contrà

Lungo il percorso Excalibur sono visibili piccoli nuclei di case di montagna, chiamate Contrà. La maggior parte di esse sono disabitate e solamente alcune sono ancora frequentate durante la bella stazione.

Le case furono costruite con le pietre ricavate nelle cave vicine e tenute insieme con la calce mescolata alla sabbia. Durante la tua passeggiate incontrerai Contrà Sella, che è quella che si scorge per prima, e Contra Valle la più isolata e di conseguenza la più scomoda per chi ancora ci vive.

Dietro a Contrà Valla vi è la Valle dei Ciliegi che ovviamente merita di essere vista in primavera ed estate. Nei prati è possibile incontrare montoni e cavalli che si godono il caldo tepore. Mi raccomando in questa zona se con te c’è un amico a 4 zampe tienilo al guinzaglio!. 

Il bosco di Larici

Inoltrandoti sempre di più nel percorso Excalibur entrarai in un grande bosco di larici, detto “sentiero delle vacche”, dove passava il bestiame per raggiungere i pascoli della zona.

Il percorso è delimitato da muretti di pietra ricavata in loco dalle cave vicine. All’interno del bosco potrai ascoltare i suoni della natura con il soave canto degli uccellini. Per di più, durante l’autunno, nel periodo del foliage questo bosco si colora di tutte le sfumature del giallo, arancione e rosso. Uno Spettacolo!

Proseguendo lungo il sentiero si trovano faggi, ciliegi e frassini

Faggio Gigante e il Baito delle Coste

Faggio secolare - Percorso Excalibur (Veneto)Durante il percorso Excalibur incontrerai il Faggio secolare con la sua chioma gigantesca che si specchia su una piccola pozza d’acqua da ben più di 150 anni. Sembra quasi che faccia da guardia sull’ampia distesa di erbe e fiori. Pensa quante persone ha visto passare nel corso della sua vita!!

Inoltre durante il periodo del Foliage questo albero secolare è davvero un incanto!

Al suo fianco vi è un piccolo e vecchio rustico, conosciuto come Biato delle Coste. Un tempo questa struttura era una piccola stalla con fienile dove le mucche venivano radunate la sera al ritorno dal pascolo.

Sopra alla porta vi è un piccolo capitello con un dipinto: una delle espressioni più significative della religiosità popolare.

Baito delle Coste - Percorso Excalibur (Veneto)

Le dolci linee del Paesaggio

Per finire un grande prato dalle linee dolci e ondulate che ti sprigionerà quella voglia di correre libero come un pazzo in mezzo alla natura (almeno a me ha fatto questo effetto 😁).

Percorso Excalibur (Veneto)

In questa zona all’inizio della primavera, il croco riveste come un mantello le verdi distese dei pascoli. C’è anche un casetta di legno sull’albero che sprigionerà fantasie per i più piccoli. Purtroppo non ci si può salire!

Cosa fare nelle vicinanze?

Tonezza del Cimone offre tantissime esperienze ed escursioni per tutte le età con diverse difficoltà.

Per avere maggiori informazioni ti lascio questo link dove troverai tutte le info su cosa fare nelle vicinanze: https://www.vicenzae.org/images/stories/pubblicazioni/dep_tonezza.pdf

***

Ciao sono Giovanna, ti ringrazio di cuore per aver letto il mio articolo. Per scoprire di più su chi sono, clicca qui.

Per rimanere aggiornato/a sui luoghi del Triveneto seguimi sui social e ti porterò con me in tempo reale a scoprire questa terra meravigliosa: InstagramFacebookPinterest & TikTok

Iscriviti alla newsletter mensile e sarai sempre aggiornato/a su tutti i miei nuovi articoli per scoprire i luoghi, le tradizioni ed i sapori autentici del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige. Non mancheranno le news sugli eventi enogastonomici e culturali del territorio.

ALLA PROSSIMA SCOPERTA DEI LAGHI DEL TRIVENETO

Logo Cherry in Trip

STAY TUNED !

contattami

Hai qualche domanda da farmi? Vuoi qualche informazione su un determinato posto?  Hai bisogno di approfondimenti?

Vuoi collaborare?

Scrivimi un’email direttamente a info@cherryintrip.com e ti risponderò entro 24h.

Newsletter

CANALI SOCIAL
NEWSLETTER MENSILE
CONTATTI

Hai qualche domanda da farmi? Vuoi qualche informazione su un determinato posto?  Hai bisogno di approfondimenti?

Vuoi collaborare?

Scrivimi un’email direttamente a info@cherryintrip.com e ti risponderò entro 24h.

error: Content is protected !!